Quale chitarra scegliere

La chitarra è il tuo fedele amico per molti anni a venire!

Questa domanda nasce nella testa di ogni persona che a un certo punto ha deciso di prendere questo strumento. Su questo tema per molti anni pori geni del pensiero umano, migliaia di chitarristi conducono analisi comparative, dibattiti, dilemmi, lotte, escalation in carneficina. Ma la questione di quale chitarra dovrebbe essere scelto da un chitarrista alle prime armi è ancora irrisolto.

Quindi cerchiamo di capire che tipo di chitarra dovrebbe essere scelto da una persona che ha appena deciso di intraprendere il percorso spinoso del chitarrista e ancora non sa nulla non solo nelle chitarre, ma anche nella musica in generale.
Se stai leggendo questo, probabilmente sei un giovane talento di chitarra, che si sta preparando a comprare il tuo primo strumento, o sono genitori / amici / parenti del talento di cui sopra.

In ogni caso, hai una dozzina di domande nella tua testa. Acustica o chitarra elettrica? Quale albero? Che effetto ha questo albero? Quale dovrebbe essere il prezzo? Quale azienda è più affidabile? Qual è la differenza tra una chitarra pop classica e una chitarra elettroacustica? Perché queste chitarre hanno forme diverse? Quale forma è migliore? Quanti tasti dovrebbe avere una buona chitarra?

Tutte queste domande anno dopo anno sorgono nei giovani chitarristi. E mentre è possibile trovare la risposta a loro con un solo clic nell’era dell’alta tecnologia, la qualità di queste risposte di solito lascia molto a desiderare.
Leggendo questo articolo ricordare – è stato scritto da un chitarrista con molta esperienza dietro la schiena, e le mie parole successive sono dominate dall’esperienza, non opinione soggettiva e il desiderio di imporre i loro gusti agli altri.
Quindi, vuoi sapere di quale chitarra hai bisogno per comprare un chitarrista alle prime armi?

La risposta è molto semplice: qualsiasi! A chiunque gli piaccia.
Lo so, ora si vuole attaccare sotto il naso il volantino con 101 domanda su quale chitarra è meglio per un principiante, dove ogni domanda è un testo lungo dai commenti da “specialisti”, ma vi chiedo di piegare questo foglio e rimuoverlo per il prossimo anno su uno scaffale lontano. meraviglia? Spiegare.

Se sei un aspirante chitarrista, non importa quale chitarra si acquista per la prima volta, si vorrà sicuramente cambiare dopo un certo tempo, non appena si impara a suonare relativamente intelligente e iniziare a capire qualcosa in musica e chitarre. Non arrenderti. Questo risultato vi garantisco con una probabilità del 100% ed è pronto a dare le mie mani (che gioco!) per tagliare, se mi trovo sbagliato. È così che funziona il mondo, e non c’è niente che tu possa fare al riguardo. Le chitarre sono una droga. E una volta che ti abitui troppo a uno, ti vorrete un altro.

Così come la prima chitarra vorrei ancora raccomandare uno strumento economico. La differenza tra costoso ed economico si, a causa dell’inesperienza, ancora non capiscono la sua piena, ma non devono produrre costi inutili. Inoltre, uno strumento economico è molto più facile da vendere che costoso. E il prezzo tra il nuovo e lo strumento b.u. sarà molto probabilmente un paio di migliaia di rubli. Mentre la differenza tra uno strumento nuovo e uno costoso supportato può essere di diverse decine di migliaia. Così, uno strumento economico è anche una merce più liquida.

90% di tutti coloro che vogliono prendere una chitarra vuole giocare rock.

Pertanto, tali chitarristi alle prime armi vogliono non solo una chitarra, ma una chitarra elettrica. Ma molti si preoccupano se è conveniente imparare da tale, se non interferirà con i suoi vicini di volume, ecc. Ma la solita chitarra acustica è più facile da acquistare, e, a differenza della chitarra elettrica, non richiede attrezzature aggiuntive per il gioco. Quindi consiglierei ancora di iniziare con l’acustica. Soprattutto con una tale chitarra si può sempre uscire nel cortile e suonare le canzoni accordi semplici3, che sono in costante richiesta da parte delle aziende. E la chitarra elettrica sarà il prossimo strumento, il cui tempo, come è stato scritto sopra, arriverà molto rapidamente.

Un’altra domanda che si avrà: che tipo di chitarra acustica? Nel negozio sono una grande varietà di forme. Naturalmente, la forma, così come il tipo di legno, influenzano le qualità sonore della chitarra. Ma non c’è una risposta definitiva alla domanda quale forma sia migliore. Sono solo diversi. Alcuni squillano, altri sono più melodici. La scelta di una bella chitarra in questo senso è estremamente soggettivo. E dal momento che in termini di suono molti ancora non riescono a capire quello che piace di più, la scelta di 3/4 consisterà in una vista visiva dello strumento. Tuttavia, il chitarrista alle prime armi consiglia vivamente di visitare ancora il negozio di musica e suonare lo strumento (o semplicemente tenendolo tra le mani). Il furto dovrebbe essere piatto, la mano non dovrebbe mai aggrapparsi, nulla dovrebbe interferire con le dita. Se pensi che una chitarra con 24 tasti è meglio di 22, ti sconvolgerò. In realtà non c’è differenza, perché negli ultimi due tasti si gioca molto poco (o non svegliarsi affatto). Ma, come è giusto, chitarre con 22 tasti di menzur più. Ciò significa che i tasti alla chitarra sono più larghi, e le dita lì per mettere più conveniente. Quindi vi consiglio esattamente uno strumento con 22 tasti.

E le corde? Ci sono chitarre con corde in nylon (classica) e acciaio. Il tipo di corde influisce non solo il suono, ma anche il tipo di chitarra. Nylon ha una forza di tensione diverse volte più piccole, le corde stesse sono più morbide ed è più facile suonarle all’inizio. L’acciaio è più resistente. Dita, non abituati alle corde e non hanno ottenuto calli caratteristici sulle pastiglie, si stancherà di loro più. Ma non è critico. Se vuoi iniziare a giocare su corde d’acciaio, fallo senza esitazione. Anche per le chitarre elettriche, le corde in acciaio e la forma di un avvoltoio sono le stesse dell’acustica con corde in acciaio. Mentre la chitarra classica è più spessa dell’avvoltoio, i tasti sono più larghi e quando si acquista una chitarra elettrica dovrà “ricostruire” sotto di esso in un modo nuovo.

La_chitarra_il_tuo_fedele_amico

Ma l’unico modo sicuro per scegliere lo strumento che vale la pena prendere è quello di andare al negozio e ascoltare diverse chitarre. I venditori possono consigliare molto, ma ogni venditore mira a vendere un prodotto redditizio. I venditori di strumenti musicali sono persone molto più oneste rispetto ai venditori di elettronica nei grandi negozi, ma non sempre possono dare il giusto consiglio. Quindi, se ti è piaciuto qualche chitarra molto più di altri, ma il venditore persistentemente “snuffs” è un prodotto simile di un altro marchio, portando a suo favore un mucchio di argomenti, poi coraggiosamente inviarlo con legno e comprare lo strumento che ti è piaciuto.

Per quanto riguarda l’azienda (marchio), non c’è anche una risposta inequivocabile e tutto è soggettivo. La maggior parte degli strumenti di bilancio per i principianti sono realizzati in Cina o Indonesia, così come in altri stati asiatici. Ma non è necessario averne paura. Gli asiatici sono abbastanza in grado di fare strumenti. I loro prezzi sono anche adeguati.

Per esperienza personale vi consiglio Yamaha, Hohner e Aria chitarre. Sono facili da trovare, sono convenienti e hanno buoni strumenti nel segmento di budget. Chitarre di “brand” aziende spesso hanno un prezzo troppo alto a causa del marchio. Ecco perché il bilancio Dean, Fender, LTD, ecc. un rapporto qualità-prezzo rispetto alle imprese di cui sopra.
Molti dicono che è meglio prendere uno strumento b.u. piuttosto che uno nuovo. Il suo suono è migliore, come l’albero si è asciugato, i tasti sono stati strofinati per una serie di altri motivi. Dalla parte è vero, ma come la prima chitarra vi consiglio ancora di prendere un nuovo strumento. Nel negozio sarà sicuramente utile, mentre l’acquisto con le mani può avere difetti che voi stessi non noterete immediatamente. Inoltre, la differenza tra il nuovo e il usato Yamaha C-40 non è grande.

La chitarra è il tuo fedele amico per molti anni a venire. È uno strumento, è un’arte. È un possibile mezzo per guadagnare soldi. Così, quando si acquista una nuova chitarra, ascoltare le mani, le orecchie e il cuore.

E ricordate: non ci sono chitarre cattive! Ci sono chitarristi cattivi.

Scarica come file PDF.